News

CORSO DI FORMAZIONE PER GESTORE DELLA CRISI

  Pubblicata il 10/04/2017

CORSO DI FORMAZIONE PER GESTORE DELLA CRISI

per l’iscrizione nell’elenco dei gestori della crisi dell’Organismo di composizione della crisi del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di CREMONA

Come ben noto, gli artt. 6 e ss. della l. 27 gennaio 2012, n. 3 (come risultanti in seguito alle modifiche apportate dal d.l. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221), hanno introdotto tre nuovi distinti procedimenti: l’omologazione 1) dell’“accordo di composizione della crisi”; 2) del “piano del consumatore”; 3) la “liquidazione del patrimonio”. Oltre che dal perseguimento del medesimo fine “di porre rimedio alle situazioni di sovraindebitamento non soggette né assoggettabili a procedure concorsuali diverse”, le tre nuove procedure concorsuali sono accomunate dalla circostanza che un ruolo essenziale è riservato agli Organismi di composizione della crisi, iscritti in un apposito registro tenuto presso il Ministero della giustizia, i quali, a propria volta, si avvalgono di professionisti iscritti nell’elenco dei gestori della crisi.

Ai sensi dell’art. 15, gli Ordini professionali degli avvocati (nonché dei commercialisti ed esperti contabili e dei notai) sono iscritti di diritto al registro ministeriale. Diversamente, per essere iscritti nell’elenco dei gestori della crisi, in forza dell’art. 4, d.m. Giustizia 24 settembre 2014, n. 202 (Regolamento recante i requisiti di iscrizione nel registro degli organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento), i professionisti, pure iscritti nei rispettivi ordini professionali, devono acquisire una specifica formazione attraverso un corso della durata di almeno quaranta ore organizzato dal Consiglio dell’ordine degli avvocati in convenzione con università pubbliche o private.

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cremona nutre la ferma convinzione che le nuove procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento costituiscono un’importante occasione per tutte le professioni indicate nella legge, ma soprattutto per l’Avvocatura, atteso che si tratta di procedure non soltanto giurisdizionali, ma anche specificamente rivolte ad assicurare la tutela dei diritti delle persone interessate dalle medesime (sia il debitore, sia i suoi creditori).

Per cogliere l’opportunità, il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Cremona ha non soltanto già istituito un proprio Organismo di Composizione della Crisi, ma anche stipulato con l’Università degli Studi di Brescia una convenzione per lo svolgimento a Cremona di un corso formativo di 40 ore, destinato a concludersi con una prova di esame di ulteriori 4 ore, per la selezione di 45 avvocati da iscrivere nell’elenco dei gestori della crisi del medesimo Organismo.

Art. 1. - Domanda di ammissione e quota di partecipazione

Per essere ammessi al corso occorre iscriversi attraverso il deposito della domanda di partecipazione qui allegata, debitamente compilata. Le domande dovranno pervenire entro il 20 aprile 2017 ore 12.00, alla Segreteria dell’Ordine (veronica@ordineavvocaticremona.it).

L’iscrizione al corso costituisce accettazione di tutte le regole di svolgimento del corso ed impegno di versamento della quota di iscrizione, fissata in Euro 480,00 più I.V.A., da versarsi sul conto corrente n. IBAN IT02O0503411401000000001119, intestato a ORDINE DEGLI AVVOCATI DI CREMONA, entro 5 giorni dalla comunicazione dell’accettazione dell’iscrizione da parte della segreteria dell’Ordine.

Art. 2. - Numero chiuso del corso

Il corso è a numero chiuso e riservato ai primi a 45 avvocati dell’Ordine degli Avvocati di Cremona che si iscrivono al medesimo, salvo la preferenza nella priorità di iscrizione per coloro che hanno già espresso la pre-adesione. Nel caso di posti vacanti, verranno ammessi al corso avvocati iscritti presso altri Ordini.

 

Art. 3. – Frequenza, durata, programma e docenti del corso

Tutte le lezioni del corso si terranno presso la sede dell’Ordine degli Avvocati di Cremona, in via Tribunali 13 (Sala della biblioteca).

La frequenza del corso è obbligatoria e la partecipazione ad almeno 4/5 delle lezioni costituisce condizione per la partecipazione all’esame finale destinato alla selezione degli avvocati da iscrivere nell’elenco dei gestori della crisi.

Ai fini della formazione continua, ai sensi del Regolamento C.N.F. 16 luglio 2014, n. 6, e  successive modifiche, indipendentemente dall’esito della selezione, la frequenza ad almeno 4/5 delle lezioni del corso attribuisce 20 CF, dei quali 2 nella materia obbligatoria deontologica, a condizione che sia stata frequentata la lezione “Profili di rilevanza deontologica nelle procedure sia di omologazione dell’accordo di composizione della crisi e del piano del consumatore sia di liquidazione del patrimonio”.

Il programma del corso con l’indicazione dei docenti è il seguente:

data

orario

argomento

docente

mercoledì

3

maggio

2017

 14,30-

16,30

(2 ore)

Le procedure per la composizione della crisi da sovraindebitamento: inquadramento sistematico nell’ambito della tutela esecutiva e delle procedure concorsuali, nelle contrapposte prospettive della tutela dei creditori e del beneficio dell’esdebitazione

Prof. Avv. Giuseppe

FINOCCHIARO

 16,45-

18,45

(2 ore)

Le procedure per la composizione della crisi da sovraindebitamento: i presupposti di ammissibilità (sovraindebitamento e non assoggettabilità a diverse procedure concorsuali)

giovedì

11

maggio

2017

 14,30-

16,30

(2 ore)

Le peculiarità delle procedure concorsuali dell’imprenditore agricolo

Prof. Avv. Antonio CAIAFA

 16,45-18,45

(2 ore)

Le procedure per la composizione della crisi da sovraindebitamento: il ruolo del giudice, degli organismi di composizione della crisi, dei gestori della crisi e del liquidatore

Pres. Gianni

SABBADINI

venerdì

12

maggio

2017

14,30-

16,30

(2 ore)

L’omologazione dell’accordo di composizione della crisi: la fase introduttiva: la predisposizione e la proposizione della proposta ed i suoi effetti

Avv. Piera

PELLEGRINELLI

 16,45-

18,45

(2 ore)

L’omologazione dell’accordo di composizione della crisi: l’approvazione della proposta e la fase di omologazione

venerdì

26

maggio

2017

14,30-16,30

(2 ore)

Impugnazione e risoluzione dell’accordo di composizione della crisi. Revoca e cessazione degli effetti dell’omologazione del piano del consumatore

Prof. Avv. Mariacarla

GIORGETTI

16,45-

18,45

(2 ore)

La conversione della procedura di composizione in liquidazione

sabato

27

maggio

2017

9,15-

11,15

(2 ore)

Profili di rilevanza deontologica nelle procedure sia di omologazione dell’accordo di composizione della crisi e del piano del consumatore sia di liquidazione del patrimonio

Avv. Claudio

FERRARI

 11,30-

13,30

(2 ore)

Profili di rilevanza penale nelle procedure sia di omologazione dell’accordo di composizione della crisi e del piano del consumatore sia di liquidazione del patrimonio

Pres. Renato

BRICCHETTI

giovedì

8

giugno

2017

14,30-

16,30

(2 ore)

Particolarità del trattamento dei crediti di lavoro e previdenziali

Prof. Avv. Enrico

GRAGNOLI

16,45-18,45

(2 ore)

Particolarità del trattamento dei crediti tributari

Prof. Avv. Giuseppe

Corasaniti

venerdì

9

giugno

2017

 14,30-

18,45

(4 ore)

Rudimenti di contabilità, bilancio e pianificazione finanziaria per lo svolgimento dell’attività di gestore della crisi

Prof. Renato CAMODECA

giovedì

15

giugno

2017

 14,30-

16,30 (2 ore)

Il piano del consumatore: nozione di consumatore; particolarità della posizione del consumatore, del contenuto e della procedura

Prof. Avv. Stefania

PACCHI

16,45-18,45

(2 ore)

Esecuzione dell’accordo di composizione della crisi e del piano del consumatore

venerdì

16

giugno

2017

14,30-

18,45

(4 ore)

Il procedimento di liquidazione: presupposti e rapporti con le altre procedure. La domanda, le fasi di apertura e di liquidazione

Prof. Avv. Fabrizio

MAIMERI

venerdì

23

giugno

2017

14,30-16,30

(2 ore)

Esercitazioni pratiche (analisi di fattispecie e simulazione di redazione di atti, in particolare di accordi con i creditori e di piani del consumatore)

Dott. Giovanni

PELI

16,45-18,45

(2 ore)

Esercitazioni pratiche (analisi di fattispecie e simulazione di redazione di atti, in particolare di liquidazione del patrimonio)

Dott. Gianluigi

VIELMI

sabato

24

giugno

2017

 9,30-

13,30

(4 ore)

Prova d’esame

Prof. Avv. Giuseppe

FINOCCHIARO

           

 

Art. 4. – Prova d’esame ed iscrizione nell’elenco dei gestori della crisi.

L’ultimo incontro del corso è dedicato ad una prova d’esame, della durata di 4 ore, strutturata in due parti: - la prima di 40 domande a risposte multiple, su tutti i temi trattati in tutte le lezioni del corso e predisposti da ciascun docente; - la seconda di 3 domande aperte su questioni relative ai procedimenti ex artt. 6 e ss. della l. 27 gennaio 2012, n. 3, predisposte dal Coordinatore del Comitato Scientifico del corso, Prof. Giuseppe Finocchiaro.

Il medesimo provvede alla correzione degli elaborati d’esame. Al superamento della prova, che consentirà l’iscrizione quale gestore della crisi all’Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento, verrà rilasciato l’attestato di Gestore della Crisi.

 

SCRIVERE IN STAMPATELLO

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA SELEZIONE

PER L’AMMISSIONE AI CORSI DI FORMAZIONE PER GESTORE DELLA CRISI

Io sottoscritt__ cognome ..................................................................................................... nome….....................................................nat__a................................................................ il ..........................................codice fiscale ………............................................................... iscritto all’Albo di ….....................dal....................residente a............................................... via ...................................................... n. ............CAP ................... tel. ............................. cellulare ...............................e-mail.....................................................................................

Pec…………….………………………………………………

chiedo

di partecipare al Corso Formazione per Gestore Della Crisi, organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Cremona in collaborazione con l’Università degli Studi di Brescia.

 

A tal fine allego:

documento d’identità

 

Cremona, ................................................                          

                                                                                                                                                                                      ........................................................

                                                                                                       (firma)

                                                                                              FIRMA PARTECIPANTE

 

Costo del corso e modalità di pagamento:

Euro 585,60 (comprensivo di Iva) da versarsi sul conto corrente n. IBAN IT02O0503411401000000001119, intestato a ORDINE DEGLI AVVOCATI DI CREMONA, entro 5 giorni dalla comunicazione dell’accettazione dell’iscrizione da parte della segreteria dell’Ordine.